Laureatosi in Filosofia a Catania, dove ha vissuto prima di trasferirsi nel 2015 a Bologna, ha conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Palermo. Nella medesima Università è stato assegnista di ricerca presso la cattedra di Storia contemporanea, partecipando come docente ai seminari annuali sulla mafia. Ha, altresì, avuto incarici di docenza in Storia contemporanea e Storia della società contemporanea.

Nel 2006 ha coordinato la ricerca di storia orale presso l’IMES Sicilia (Istituto meridionale di storia e scienze sociali) dal titolo: La memoria e il lutto. La strage di Portella della Ginestra nel vissuto dei protagonisti.

Nel corso del 2012 ha anche svolto progettazione inerente alla ricerca storica, progetto AIDM (Archivio informativo e documentale sulla mafia) ed è coordiantore del gruppo di ricerca sulle fonti documentarie conservate presso l’Archivio di Stato di Palermo riguardanti i procedimenti penali per reati di associazione mafiosa.  

È stato consulente storico presso il canale tematico di Rai Storia per le puntate dedicata alla strage di Portella della Ginestra e associato del Warwick Oral History Network dell’Istitute of Advance study presso l’Università di Warwick (Regno Unito).

Nel 2013 ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento nelle scuole superiori nella classe di concorso A037 (Filosofia e Storia).

Collabora con le riviste “Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali” e “in-Trasformazione”. L’attività di ricerca è stata rivolta prevalentemente alle tematiche della storia del Mezzogiorno in età contemporanea e in specifico della storia sociale ed economica e dell’uso pubblica della storia nella rielaborazione delle memorie collettive e individuali.